ChiamaciSiamo qui

Hifu

Centro Medico

Created with Sketch.

Ultrasuoni focalizzati ad alta intensità

HIFU – Ultrasuoni focalizzati ad alta intensita’, questi permettono di far entrare il calore attraverso il derma, aumentando così la temperatura corporea. Da ciò si ha la ristrutturazione delle molecole di elastina e collagene (proteine naturali che aiutano a conservare l’elasticità e la tonicità cutanea), e questo determina un miglioramento della texture cutanea, come fa un lifting, ma non è invasivo.


Questo trattamento grazie all’utilizzo di diversi trasduttori emette diversi ultrasuoni focalizzati in linea creando una serie di piccole lesioni permettendo di partire dallo strato più profondo lo SMAS (Sistema muscolo-aponeurotico superficiale) fino a raggiungere l’epidermide, queste micro-lesioni stimolano la produzione naturale dei fibroblasti, donando risultati più duraturi.

L’HIFU induce un effetto di tensione della pelle e aiuta il corpo a produrre nuovo collagene. Ed è proprio grazie a queste proprietà che gli ultrasuoni vengono utilizzati con successo non solo per ridurre il grasso ma anche i segni dell’età e rendere la pelle del viso più liscia e uniforme.

É possibile fare il trattamento con l’HIFU in queste zone del viso:

  • Rughe frontali, perioculari, perilabiali, delle guance, della forchetta, del
  • solco naso genieno
  • Rimodellamento dell’ovale del viso
  • Pelle ruvida e invecchiata
  • Pliche cutanee da dimagrimento o invecchiamento
  • Acne volgare in fase acuta

Per quanto riguarda il corpo si possono trattare:

18180
  • Addome
  • Fianchi
  • Gibbo del bisonte
  • Regione tricipitale
  • Faccia interna delle cosce
  • Faccia interna delle ginocchia
  • Faccia posteriore delle ginocchia
  • Polpacci
  • Caviglie

I tempi di terapia sono piuttosto lunghi a seconda dell’estensione delle zone da trattare e del loro danneggiamento.

Persone che non possono fare il trattamento

  • Pazienti in trattamento anticoagulante
  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Ematomi o lesioni emorragiche nello spessore tissutale raggiungibile dagli ultrasuoni
  • Flebiti nella zona di trattamento
  • Neoplasie nella zona di trattamento
  • Protesi metalliche in grado di essere raggiunte dagli ultrasuoni
  • Frammenti metallici nelle zone da trattare
  • Lesioni tubercolari nella sede del trattamento
  • Pazienti incapaci di comunicare le proprie sensazioni